Vecchiaia

Un film triste. Un film che lascia l'amaro in bocca. Ma che emoziona e fa sorridere. Tutto questo è "Vecchiaia".

Magistarle è l'interpretazione di tutti gli attori, quella di Cicos, che ben rappresenta il cinismo del sistema sanitario, e quella dei vari vecchi, Corrado in primis, che forniscono uno specchio della tristezza cha caratterizza la vecchiaia.

Degna di nota è la colonna sonora: "Vecchio di merda", scritta su misura da Chard (o per meglio dire, è il corto che ha preso spunto dalla canzone).

Quando è stato pensato e scritto non ci siamo resi conto della sua forza, che si è espressa solo a progetto ultimato. Alcuni già dicono che sia il migliore corto TS Films di sempre, altri no. Siamo sicuri che dividerà la critica tra persone che lo ameranno e persone che lo disperzzeranno: dipenderà da quanto vi identificherete coi vecchi del film.

Autori: Chard Cicos Franci Disa Corrado Batt Mario Sbrega Mark Penny LanArbitro Durata: 14:43 Realizzato il: 2009-09-27
Average: 4.4 (7 votes)

Comments

Finale col botto

E come non finire con petardi e mortaretti?Il clima festivo lo esige. Un corto che mi ha proteso sopra un abisso il cui fondo è così profondo che si può a ragione dire non esserci. Vecchiaia, malattia e poi morte. Tre aspetti che s'inseguono, intrecciati tra loro così intensamente che il messaggio che evocano spesso metonimicamente viene a coincidere. La vecchiaia resta comunque il comune denominatore degli altri due aspetti, che pur diversamente declinati in ogni esperienza, ritrovano nell'anzianità uno sfogo necessario. Tutto questo riflesso su di un medico dal cinismo tanto esasperato quanto la sua mancanza di pazienza, per evidenziare ulteriormente i drammi delle persone che vi si rivolgono. E non potrebbe essere altrimenti, perché la realtà è così dura che pietrifica e se non si riesce distogliere lo sguardo, la gorgone avrà la meglio sul nostro animo. Ora le possibilità sono molteplici per chi intenda evitare di rimanere di sasso al confronto con il "vero". Il sanitario sceglie una via dura e brusca, un distacco forzato dal reale e da chi lo abita, i pazienti. Non tutti sono in grado di domare il proprio pegaso e distaccarsi dalla medusa volandone sopra e comprendendo ciò che sfiorano i piedi, alcuni restano nel pantano e vivono come se non lo toccassero, ma guardano bene ne sono immersi più degli altri.

Natale

5
Natale è tra quattro mesi!

cmq la bicicletta è in

cmq la bicicletta è in garanzia per ki nn lo sapesse...

cmq ottime

5
cmq ottime interpretazioni....